Concorso ordinario infanzia e primaria 2016, quali graduatorie non sono più valide per le immissioni in ruolo

Stanno per partire le nuove assunzioni in ruolo per quanto riguarda scuola dell’infanzia e primaria. Il processo non comprende alcune graduatorie che sono in scadenza.

Per l’anno scolastico 2022/2023 le assunzioni in ruolo per la scuola dell’infanzia e primaria avverranno in via ordinaria dalle GaE e GM e in via straordinaria dalle GPS di prima fascia sostegno.

Le Graduatorie di Merito relative al concorso del 2016 non sono più valide per le assunzioni.

 

Struttura assunzioni

Per il prossimo anno scolastico le scuole dell’infanzia e nelle primarie articolano le assunzioni in due fasi:

  • immissioni in ruolo ordinarie, 50% da Graduatorie di Merito concorsuali e 50% da GaE;
  • assunzioni straordinarie su posti di sostegno residui dalla fase precedente, dalle GPS prima fascia sostegno. Questa procedura segue quanto previsto dall’articolo 5-ter del DL n. 228/2021, convertito in legge n. 15/2022, che ha prorogato, limitandola ai soli posti di sostegno, la procedura straordinaria di assunzione da GPS prima fascia posto comune e sostegno a.s. 2021/22, prevista dall’articolo 59/4 del DL 73/2021, convertito in legge n. 106/2021.

Inoltre c’è anche la possibilità della Call veloce, procedura introdotta dall’anno scolastico 2020/2021, dall’articolo 1, commi 17-17 septies, del DL n. 126/2019, convertito in legge n. 159/2019, e sospesa per il solo a.s. 2021/22 dall’articolo 58, comma 2 – lettera b), del decreto n. 73/2021, convertito in legge n. 106/2021.

 

Assunzioni ordinarie

Per quanto riguarda le fasi delle assunzioni ordinarie nell’ambito del 50% assegnato dalle Graduatorie di Merito, le graduatorie sono create attingendo a GM di anni diversi seguendo determinate percentuali:

  • GM concorso ordinario 2016, tutti i posti vuoti e disponibili dedicati ai concorsi;
  • GM concorso straordinario 2018, 50% dei posti disponibili,
  • GM concorso ordinario 2020, 50% dei posti residuati dalle assunzioni da GM 2016.

Nelle GM 2016 ai sensi della legge 107/2015, sono stati graduati i vincitori insieme al 10% di idonei, in seguito tutti gli idonei sono stati graduati in elenchi contenenti gli idonei in generale. 

A tali graduatorie è destinato il 100% dei posti disponibili nell’ambito del 50% dei posti assegnati alle graduatorie di merito concorsuali. 

Ci sono, tuttavia, alcune Graduatorie di Merito che vanno in scadenza.

 

Graduatorie 2016, valenza e scadenza

Le GM 2016 ai sensi dell’articolo 1, comma 113, della legge 107/2015, hanno validità triennale, a decorrere dall’anno scolastico successivo a quello di approvazione delle stesse. Tuttavia, sono poi intervenuti dei provvedimenti legislativi che hanno prorogato di un anno la validità delle stesse.

 Motivo per cui le GM 2016 e gli elenchi degli idonei hanno acquisito una valenza quinquennale.

Quindi, considerando che le GM 2016 hanno durata quinquennale dall’anno successivo a quello di approvazione, le graduatorie pubblicate dopo l’inizio dell’anno scolastico 2016/2017 non possono più essere utilizzate per le immissioni in ruolo nell’anno scolastico 2022/2023.

Rimane, comunque, il diritto dei vincitori all’assunzione a tempo indeterminato. Perciò la scadenza va ad intaccare solo gli idonei, ma non i vincitori. 

Va, però, sottolineato che sia idonei che vincitori hanno la possibilità di inserirsi nella fascia aggiuntiva delle GM 2018 che garantirà l’assunzione a tempo indeterminato, essendo una Graduatoria ad Esaurimento. 

Ne segue che gli idonei del concorso ordinario infanzia e primaria 2016, inclusi in GM ed elenchi aggiuntivi pubblicati dopo l’inizio e quindi nel corso dell’anno scolastico 2016/17, non potranno più conseguire l’immissione in ruolo tramite tali graduatorie.

Condividi L'articolo

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi