Concorso straordinario requisiti: ok ai 36 mesi nelle scuole paritarie

Concorso straordinario requisiti ok ai 36 mesi nelle scuole paritarie

Concorso straordinario requisiti-ok ai 36 mesi nelle scuoleparitarieIl convegno “A cosa serve la scuola?”, organizzato a Palazzo Pirelli di Milano dal network di associazioni “Sui tetti”, è stato l’occasione per il Ministro dell’Istruzione e del Merito (MIM), Giuseppe Valditara, di affrontare il tema del Concorso straordinario ter 2023

 

Durante il suo intervento, il numero uno del dicastero di viale Trastevere ha posto particolare enfasi sui requisiti legati alla procedura concorsuale, annunciando un’importante modifica che equiparerebbe il servizio svolto nelle scuole paritarie a quello svolto nelle scuole statali.

 

In precedenti edizioni del concorso, infatti, i tre anni di servizio richiesti erano unicamente riferiti alle scuole statali. L’Avvenire, il quotidiano che ha riportato le dichiarazioni del Ministro, testimonia l’importanza di questa svolta relativa al concorso straordinario requisiti. 

 

Concorso straordinario requisiti: ok ai 36 mesi nelle scuole paritarie

“Proporremo un emendamento a un prossimo decreto legge“, ha dichiarato Valditara, “per far sì che i 36 mesi di insegnamento in una scuola non statale siano equivalenti a quelli nella scuola statale”. 

 

Questa decisione avrà un impatto significativo sugli insegnanti precari delle scuole paritarie, che potranno così partecipare al Concorso straordinario ter, annunciato dal MIM ad inizio aprile, il quale prevede l’assunzione di circa 35.000 nuovi docenti.

 

L’obiettivo di questa iniziativa è garantire una maggiore parità di opportunità e riconoscimento per gli insegnanti delle scuole non statali, permettendo loro di competere per le posizioni disponibili nell’insegnamento pubblico.

 

Dopo aver anticipato l’intenzione di equiparare il servizio svolto nella scuola statale a quello svolto nella scuola paritaria, il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha sottolineato: “La scuola italiana è pubblica a 360 gradi ed è composta da istituti statali e non statali”.

 

Infine, Valditara ha anche fatto riferimento agli interventi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, confermando che anche le scuole paritarie avranno accesso ai fondi del PNRR.

 

Preparati al meglio per il Concorso straordinario ter 2023! Clicca ora sul link del Corso di preparazione e raggiungi il tuo obiettivo di diventare docente nella scuola italiana.

CORSO DI PREPARAZIONE CONCORSO STRAORDINARIO TER 2023

Condividi L'articolo

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi