Mondo Scuola News

Il Concorso docenti: preferenza di genere a pari punteggio

Concorso docenti: preferenza di genere a pari punteggio

Condividi L'articolo

Concorso docenti: preferenza di genere a pari punteggio

Concorso docenti: preferenza di genere a pari punteggio, ci sarà? Ebbene, sì! È stata introdotta una recente normativa che disciplina la parità di genere, poiché, nel mondo della scuola l’83%, rispetto al totale, è costituito da docenti donna.

Tale disposizione è valevole per i bandi inerenti il reclutamento nei pubblici impieghi e per la qualifica messa a concorso. La percentuale deve essere calcolata alla data del 31 dicembre dell’anno precedente. 

Questa materia è disciplinata dal D.P.R. n. 82 che prevede l’indicazione della percentuale di rappresentatività dei generi, nell’amministrazione che bandisce la procedura. Stessi criteri, dunque, anche per la partecipazione al Concorso straordinario ter 2023

Si valuta se il differenziale fra i generi supera il 30%, a parità di titoli e di merito, e in assenza di altri benefici previsti da leggi speciali. In tal caso, si applica la preferenza in favore del genere meno rappresentato, in sede di scorrimento della graduatoria.

 

Discrepanza di genere nella scuola dell’Infanzie e Primaria

 

Facciamo riferimento, innanzitutto, alla scuola dell’Infanzia e alla Primaria. Secondo i dati forniti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, al 31 dicembre 2022, la percentuale di maestri all’Infanzia era pari all’1,07%, mentre per la Primaria si arrivava al 4,09%

Sembra, quindi, interamente appannaggio delle donne l’educazione nella scuola dell’infanzia. Qui rappresentano il 98,93% delle insegnanti, mentre nella primaria sono il 95,91%.

Questi dati sono facilmente consultabili nella tabella stilata dal MIM, all’allegato B del Decreto ministeriale 26 ottobre 2023, n.206, che mostra un dato sconcertante. Per tutte le regioni italiane e i posti (comuni e sostegno) il titolo di preferenza andrà agli uomini.

 

Diversità di genere nella Scuola secondaria di primo e secondo grado

 

Situazione, leggermente, diversa per la scuola secondaria di I e II grado. Qui, l’allegato B del Decreto ministeriale 26 ottobre 2023, n.205 ci mostra che, in alcune regioni e per determinate CdC, ci sono posti riservati alle donne.

Dunque, la presenza delle quote rosa scende al 77,2% nella scuola secondaria di primo grado e al 65% nella secondaria di secondo grado. Per cui, anche alle donne, in determinati casi spetta il titolo di preferenza di genere di cui all’art. 6 del DPR 487 del 1994 al 31/12/2022.

 

Titoli di accesso al Concorso

Ricordiamo che il termine ultimo per presentare la domanda è fissato per il 9 gennaio 2024, alle ore 23:59. Il processo di candidatura avviene tramite il Portale Unico del Reclutamento, raggiungibile al sito www.inpa.gov.it: ecco la GUIDA alla compilazione.

Appurato per il Concorso docenti: preferenza di genere a pari punteggio, vediamo i requisiti da possedere per partecipare alla procedura straordinaria.

Questi sono:   

  • 3 anni di servizio (di cui uno specifico nella classe di concorso per cui ci si candida) negli ultimi 5 anni presso le scuole statali;
  • oppure 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022.

 

Ai candidati, inoltre, sarà richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli:

Per la Scuola dell’Infanzia e Primaria:

  • laurea abilitante in Scienze della formazione primaria;
  • diploma di abilitazione magistrale o diploma sperimentale a indirizzo linguistico (conseguito entro il 2001/2002).
  • titolo di specializzazione sul sostegno.

 

Per la Scuola Secondaria di primo e secondo grado:

  • laurea di accesso alla classe di concorso;
  • oppure il titolo di specializzazione (anche con riserva in attesa di riconoscimento) per i posti di sostegno. 

 

Il concorso si articolerà in tre fasi: una prova scritta, una prova orale e la valutazione dei titoli. La graduatoria di merito selezionerà un numero di vincitori equivalente ai posti disponibili per ciascuna CdC nella regione di riferimento.

Preparati al meglio per il Concorso straordinario ter 2023! Clicca ora sul link sottostante del Corso di preparazione e raggiungi il tuo obiettivo di diventare docente nella scuola italiana.

CORSO DI PREPARAZIONE CONCORSO STRAORDINARIO TER 2023

Bando Concorso Straordinario ter 2023 scuola primaria

Bando Concorso Straordinario ter 2023 scuola secondaria

DECRETO 3 agosto 2023 Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 211 del 09.09.2023

PROGRAMMA CONCORSO STRAORDINARIO TER 2023 – SCUOLE SECONDARIE

TABELLE POSTI E CLASSI DI CONCORSO

Allegato A del decreto ministeriale n. 205 del 26 ottobre 2023

Allegato A del decreto ministeriale n. 206 del 26 ottobre 2023

Avviso Pubblico MIM per la fornitura dei quesiti della prova scritta

GUIDA COMPILAZIONE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

 

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi