Mondo Scuola News

Aggiornamento GPS docenti 2024

Aggiornamento GPS docenti 2024-

Condividi L'articolo

Aggiornamento GPS docenti 2024
Aggiornamento GPS docenti 2024

Si attende per domani, 8 novembre 2023, un incontro tra i rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e del Merito e le organizzazioni sindacali, per quanto riguarda l’aggiornamento GPS docenti previsto per il 2024.

 

Nel corso dell’incontro che si è tenuto il 24 ottobre scorso, i sindacati non hanno ricevuto le risposte che cercavano e, per questo motivo, hanno richiesto un ulteriore confronto con i delegati del MIM.

 

Aggiornamento GPS docenti 2024: è certo?

 

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito, nell’ultimo rapporto sul tema, sembra non aver dato delle informazioni concrete sui tempi di approvazione del regolamento di aggiornamento GPS docenti stabilito per il 2024. 

 

Manuela Pascarella, membro della segreteria nazionale della Flc Cgil, ha manifestato la propria preoccupazione in merito al lungo iter necessario per approvare suddetto regolamento.

 

Queste le sue parole: “Finora, le supplenze sono state disciplinate da ordinanze ministeriali, introdotte durante l’epidemia di COVID-19. Il nuovo regolamento è un provvedimento più complesso sia da formulare che da avallare”.

 

Secondo Manuela Pascarella, poi, garantire tempi adeguati per la convalida della normativa, evitando di ritardare l’aggiornamento GPS docenti previsto per la primavera del 2024, è una questione di importanza vitale. 

 

Fasce GPS e posti disponibili

 

Le Graduatorie provinciali per le supplenze comprendono posti comuni e di sostegno per l’infanzia, la primaria e la scuola secondaria di primo e secondo grado. In tutti i casi, c’è una suddivisione in prima e seconda fascia. 

 

Per la scuola dell’infanzia e la primaria, in prima fascia abbiamo i soggetti in possesso dell’abilitazione, ossia Laurea in Scienze della Formazione Primaria oppure diploma di scuola magistrale, ottenuto entro l’anno scolastico 2001/2002.

 

In seconda fascia, gli studenti del corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria, dal terzo, quarto e quinto anno e che abbiano maturato, rispettivamente, 150, 200 e 250 CFU.

 

In base alla bozza presentata nell’incontro del 25 ottobre, probabilmente, la seconda fascia per infanzia e primaria sparirà.

 

Per la scuola secondaria di primo e secondo grado, in prima fascia ci sono i docenti abilitati.

 

In seconda fascia gli insegnanti in possesso del titolo di accesso alla specifica classe di concorso e dei 24 CFU. O ancora, abilitazione su altra classe di concorso o altro grado oppure precedente inserimento nelle GPS per la stessa cdc.

 

Per il sostegno, in prima fascia sono collocati i docenti specializzati su sostegno nel relativo grado.

 

In seconda fascia, si inseriscono i soggetti privi di specializzazione che hanno maturato almeno tre anni di servizio sui posti di sostegno nel relativo grado entro l’anno scolastico precedente all’inserimento in GPS o che siano in possesso del titolo di accesso alle graduatorie di seconda fascia del relativo grado.

 

I vantaggi dell’aggiornamento GPS docenti

 

Nel contesto attuale, la necessità di garantire l’aggiornamento GPS docenti entro il 2024 è fondamentale, poiché coinvolge più di 800.000 lavoratori desiderosi di cambiare la loro posizione nelle Graduatorie provinciali per le Supplenze.

 

Inoltre, i sindacati sottolineano l’importanza di mantenere l’aggiornamento GPS docenti ogni due anni anziché passare a un ciclo triennale, al fine di agevolare l’inserimento di nuovi aspiranti docenti.

 

Ciò comporta diversi vantaggi. In primo luogo, un periodo di aggiornamento più frequente stimola i docenti a considerare opportunità al di fuori della loro residenza attuale, aumentando la loro motivazione.

 

In secondo luogo, si tratta di semplificare le procedure burocratiche: l’aggiornamento biennale richiede meno titoli e servizi da dichiarare, riducendo così il rischio di errori nella compilazione delle domande.

 

A tal riguardo, i rappresentanti del sindacato Flc Cgil hanno sollecitato il Ministero dell’Istruzione e del Merito.

 

Lo scopo è ottimizzare ulteriormente la procedura di presentazione delle domande, ritenendola cruciale per garantire un regolare aggiornamento GPS docenti.

 

In sintesi, i tempi previsti per l’emanazione del nuovo regolamento potrebbero richiedere una proroga dell’Ordinanza Ministeriale n.112/2022, al fine di assicurare un aggiornamento tempestivo delle GPS per l’anno scolastico 2024/2025.

 

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi