Mondo Scuola News

Docenti e personale ATA, i posti Covid-19 andranno persi

Condividi L'articolo

La situazione pandemica ha attanagliato l’intero globo per quasi due anni. La fine di questo incubo sembra essere vicina, anche se non bisogna mai allentare del tutto la guardia. Il mondo lavorativo ha subito diverse conseguenze a causa del Covid-19. E anche la scuola non ne è stata affatto esentata.

Durante la pandemia, molti insegnanti e molti

 

dipendenti appartenenti al personale ATA si sono ammalati. Inoltre, diversi lavoratori scolastici si sono rifiutati di vaccinarsi venendo esclusi momentaneamente dal proprio impiego.

Per questi e altri motivi è stato assunto un organico Covid preposto proprio a sostituire in maniera momentanea coloro che erano impossibilitati a svolgere le proprie mansioni. Con la fine dell’emergenza sanitaria, però, tutte queste persone rischiano ora di vedere la fine dei contratti con cui sono stati assunti.

 

L’organico Covid

I diversi dipendenti che sono stati inseriti nelle scuole come organico Covid rischiano di non vedere la proroga dei loro contratti nazionali. La loro assunzione, infatti, era strettamente collegata alla emergenza sanitaria che risulta essere giunta al termine.

I sindacati come FLC CGIL, però, hanno portato innanzi al Ministro dell’Istruzione le loro perplessità in merito. Il 21 aprile 2022, alle ore 15:00, è dunque proseguito il dialogo in merito agli organici del personale ATA. Le due parti in questione hanno perorato la propria causa.

Il sindacato ha richiesto, in particolare, di prorogare per il nuovo anno in vista i contratti Covid. Questi ultimi, però, non avranno alcuna conferma proprio perché la loro presenza è strettamente legata alla pandemia e alla sua emergenza che sembra essere ritenuta definitivamente conclusa.

 

Nuovi posti per il personale ATA

Non vi sono, però, solo cattive notizie all’orizzonte. Vi è la possibilità di un intervento normativo che possa portare da qui a breve alla copertura di ben 2.288 posti come collaboratori scolastici. Inoltre, i sindacati hanno richiesto che si possano aumentare i numeri dei vari assistenti tecnici anche all’interno delle scuole di I ciclo.

Elementi incoraggianti anche in vista delle aperture delle graduatorie ATA 24 mesi. Le domande possono essere presentata dal 27 aprile e si avrà tempo fino al 18 maggio.

Un dibattito, quello tra sindacati e Ministero dell’Istruzione, che ha dei punti positivi e alcuni negativi. Le possibilità per un corretto inserimento di nuovi ruoli all’interno degli istituti sembrano esserci tutte.

Articoli Correlati

Inglese

Il corso di inglese online

Corso di inglese online per docenti L’importanza del corso di inglese online cresce in vista dell’avvicinarsi delle selezioni per il reclutamento del personale docente. Lo

Leggi Tutto »
Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi