Mondo Scuola News

I percorsi abilitanti 60 CFU Unicas

Condividi L'articolo

I percorsi abilitanti 60 CFU UnicasLa formazione iniziale assume un’importanza vitale quando si tratta del settore dell’istruzione. Per questo motivo, sono stati istituiti i percorsi abilitanti da 60 CFU Unicas.

Lo scopo è di preparare coloro che desiderano intraprendere la carriera nell’insegnamento. Tali percorsi sono progettati specificamente per chi aspira a diventare insegnante nelle scuole secondarie di I e II grado.

Gli stessi servono per ottenere una cattedra a tempo indeterminato. Di conseguenza, i candidati dovrebbero dedicare particolare attenzione ai criteri generali di questi percorsi formativi.

Un elemento estremamente utile in questo contesto è il DPCM 60 CFU. Inoltre, i candidati possono fare affidamento sulle Linee guida ANVUR

Forniscono, infatti, una panoramica dettagliata del processo di accreditamento iniziale dei programmi formativi abilitanti. Il tutto, in merito agli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

 

Lo svolgimento dei percorsi abilitanti 60 CFU Unicas

Per comprendere i percorsi abilitanti 60 CFU Unicas, è essenziale avere chiari i passaggi coinvolti in tali programmi di formazione. Essi sono mirati a preparare i docenti del futuro per la scuola secondaria di I e II grado.

Il processo è definito dal Ministero dell’Istruzione e del Merito Nazionale e segue una sequenza precisa:

  • formazione iniziale. Il primo passo per chiunque desideri partecipare a questi percorsi è completare un programma di formazione iniziale presso un’istituzione universitaria o accademica riconosciuta. Questo percorso richiede l’acquisizione di almeno 60 Crediti Formativi Universitari (CFU) o Crediti Formativi Accademici (CFA);
  • selezione tramite concorso nazionale. Una volta che i partecipanti hanno ottenuto i 60 CFU/CFA, sono tenuti a partecipare a un concorso pubblico a livello nazionale. È importante notare che in alcune circostanze, possono essere organizzati anche concorsi a livello regionale o interregionale, a seconda delle disposizioni delle leggi locali;
  • fase di prova nell’insegnamento. I futuri insegnanti che superano il concorso accedono poi a una fase di prova nell’ambito dell’insegnamento. Questo periodo ha una durata di un anno e include la necessità di superare un esame finale e ricevere una valutazione conclusiva per dimostrare la loro idoneità all’insegnamento.

 

I titoli di accesso

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito pone un’enfasi speciale sui percorsi abilitanti 60 CFU Unicas. Ciò al fine di preparare in modo ottimale i futuri insegnanti del sistema scolastico italiano.

Di conseguenza, il MIM ha definito criteri di ammissione specifici per accedere a questi programmi di formazione abilitante. 

Tuttavia, è importante notare che tali criteri non sono standardizzati e variano in base alle circostanze e alle esigenze individuali.

Percorso CFU Destinatari Requisiti
60 CFU Laureati
60 CFU ITP Diploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFU Studenti in corsi di studio per insegnanti Acquisizione di almeno 180 CFU

 

I 60 CFU, i 30 CFU e i 36 CFU

I percorsi abilitanti 60 CFU Unicas sono più diversificati di quanto possano sembrare inizialmente. Infatti, sono disponibili diverse strade che i candidati possono seguire.

 Il Ministero dell’Istruzione e del Merito, ovviamente, ha definito criteri specifici per ciascuna situazione. Quindi, i percorsi per ottenere i 60 CFU presso Unicas prevedono diverse opzioni:

  • 60 CFU come requisito principale. A partire dal 1° gennaio 2025, sarà obbligatorio acquisire 60 CFU per ottenere l’abilitazione all’insegnamento;
  • 30 CFU per coloro che sono già abilitati o specializzati. Coloro che già possiedono l’abilitazione all’insegnamento o una specializzazione in un’altra classe di concorso dovranno ottenere ulteriori 30 CFU come requisito;
  • 30 CFU per insegnanti esperti. Sarà prevista una fase transitoria per gli insegnanti esperti che hanno accumulato almeno 3 anni di esperienza nelle scuole paritarie o statali, di cui almeno 1 anno nella specifica classe di concorso. Anche per loro, sarà necessario ottenere 30 CFU;
  • 30 CFU per neo-laureati. I neo-laureati che non avranno acquisito i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022 avranno la possibilità di partecipare a un corso iniziale. Successivamente, potranno accedere al concorso nazionale fino al 31 dicembre 2024;
  • 36 CFU per coloro che hanno il titolo di accesso unito a 24 CFU. Coloro che hanno il titolo di accesso ma non soddisfano il requisito di 60 CFU dovranno ottenere ulteriori 36 CFU per ottenere l’abilitazione.

 

60 CFU: Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale

I percorsi abilitanti 60 CFU presso l’Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale sono essenziali. In futuro, tale Università sarà una delle sedi designate per ospitare tali programmi di formazione docente.

Tuttavia, affinché questi programmi possano prendere il via, sono necessarie ulteriori direttive e approvazioni da parte del MIM.

Nel frattempo, gli aspiranti docenti hanno a disposizione risorse utili per prepararsi. L’Università di Cassino ha creato una pagina web dedicata a questo scopo. 

Questa risorsa online si rivelerà preziosa per rimanere aggiornati sulle ultime novità riguardanti i percorsi abilitanti da 60 CFU.


SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Articoli Correlati

Inglese

Il corso di inglese online

Corso di inglese online per docenti L’importanza del corso di inglese online cresce in vista dell’avvicinarsi delle selezioni per il reclutamento del personale docente. Lo

Leggi Tutto »
Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi