Mondo Scuola News

Concorso straordinario bis, domande fino al 16 giugno

Condividi L'articolo

Finalmente è uscito in Gazzetta Ufficiale il bando per il nuovo Concorso Straordinario Bis, riservato a tutti i precari con almeno 3 anni di servizio prestati negli ultimi cinque anni.

Per poter partecipare è necessaria almeno una annualità specifica nella classe di concorso per la quale si concorre.

 

I candidati potranno presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 9:00 del 18 Maggio fino alle ore 23:59 del 16 Giugno. Giorno corrispondente al ventinovesimo giorno successivo a quello di apertura delle istanze.

Per accedere alla compilazione dell’istanza bisogna essere in possesso delle credenziali del credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta d’Identità Elettronica (CIE) o di un’utenza che sia valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con un’abilitazione specifica al servizio Istanze Online POLIS.

Gli aspiranti potranno presentare domanda per una sola regione e per un’unica classe di concorso, purché ci siano posti a disposizione.

Il Concorso Straordinario Bis non è stato indetto per posti di sostegno, né per infanzia e primaria, ma è dedicato unicamente alla scuola secondaria.

 

Requisiti per presentare domanda di partecipazione

Possono partecipare i docenti che hanno i seguenti requisiti:

  • abilitazione specifica o titolo di accesso alla specifica classe di concorso, accompagnata ai 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e metodologie didattiche;
  • non aver partecipato o non essere stati individuati come vincitori alla procedura di cui al comma 4 dell’ articolo 59 finalizzato all’immissione in ruolo, ai sensi del medesimo comma;
  • aver svolto, a partire dall’anno scolastico 2017/2018 ed entro il termine di presentazione delle istanze, almeno tre annualità nelle istituzioni scolastiche statali;
  • una delle annualità nell’arco temporale deve essere specifica, cioè svolta per la classe di concorso per la quale si intende partecipare.

Coloro i quali abbiano conseguito all’estero i titoli richiesti, ma che abbiano presentato la domanda di riconoscimento entro i termini di presentazione dell’istanza, verranno ammessi con riserva.

Verrà valutato ai fini della partecipazione al concorso anche eventuale servizio svolto su posto di sostegno, anche se senza titolo di specializzazione.

Sarà possibile fare valere anche l’anno scolastico 2021/2022, purché si siano raggiunti i 180 giorni di servizio entro la scadenza per la presentazione della domanda.

 

Struttura della prova

La prova disciplinare consiste in un colloquio orale finalizzato all’accertamento della preparazione del candidato e valuterà la padronanza delle discipline. 

La prova avrà durata massima di 30 minuti. Per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 la prova è condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento.

La prova valuterà, altresì, la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno di livello B2.

 

Valutazione e graduatorie

Le commissioni giudicatrici hanno a disposizione 150 punti, dei quali 100 sono da destinare alla prova e 50, invece, ai titoli. 

Le tracce della prova saranno predisposte in numero pari a tre volte quello dei candidati. Ciascun candidato estrarrà la traccia su cui svolgere la prova. Le tracce estratte non potranno essere utilizzate per i sorteggi successivi.

A seguito degli esiti della prova disciplinare e della valutazione dei titoli, si procederà alla compilazione delle graduatorie di merito regionali distinte per classe di concorso. Ogni graduatoria comprende un numero di candidati non superiore ai contingenti assegnati a ciascuna procedura concorsuale. 

Coloro i quali si collocheranno all’interno del numero a bando vinceranno la partecipazione alla fase successiva. Non sono previsti idonei e scorrimento della graduatoria.

Le graduatorie verranno pubblicate all’albo e sul sito internet dell’USR.

I vincitori saranno assunti a tempo determinato per l’anno scolastico 2022/2023. Nel frattempo dovranno frequentare uno specifico corso di formazione e, come di consueto, l’anno di prova e formazione. Superati questi due ostacoli, verranno assunti in ruolo a partire dall’anno scolastico 2023/2024.

Articoli Correlati

Inglese

Il corso di inglese online

Corso di inglese online per docenti L’importanza del corso di inglese online cresce in vista dell’avvicinarsi delle selezioni per il reclutamento del personale docente. Lo

Leggi Tutto »
Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi