Mondo Scuola News

I percorsi abilitanti 60 CFU Unitus

percorsi abilitanti 60 CFU Unitus

Condividi L'articolo

I percorsi abilitanti 60 CFU UnitusRecenti modifiche nelle normative hanno plasmato l’accesso al ruolo dei docenti delle scuole secondarie. I percorsi abilitanti 60 CFU Unitus ne sono un esempio eloquente.

Il Decreto Legislativo n. 36/2022, poi convertito nella Legge n. 79 del 29 giugno 2022, ha inciso profondamente su tali percorsi. Questa legge ha introdotto un nuovo iter formativo e di abilitazione per gli insegnanti, richiedendo almeno 60 CFU.

L’obiettivo primario è di sviluppare e valutare un’ampia gamma di competenze nelle nuove leve della docenza.  Queste competenze spaziano tra aspetti culturali, disciplinari, pedagogici, psicopedagogici. Sono anche elementi didattici e metodologici necessari per il mestiere.

Successivamente, il panorama normativo si è arricchito con il DPCM sui 60 CFU. Lo ha fatto anche introducendo ulteriori requisiti come la considerazione delle Linee guida ANVUR.

Tali linee guida sono strettamente connesse all’accreditamento iniziale dei percorsi abilitanti per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

Il tutto aggiungendo ulteriori dettagli e criteri per l’approvazione dei percorsi di formazione e abilitazione dei docenti. Questi ultimi, quindi, necessitano della giusta attenzione da parte di chi voglia operare nella scuola.

 

I 60 CFU, i 30 CFU e i 36 CFU

I percorsi abilitanti 60 CFU Unitus sono progettati per la preparazione e la qualificazione dei docenti delle scuole secondarie di I e II grado. Qui sono inclusi coloro che insegnano discipline pratiche e tecniche.

Tali percorsi presentano variazioni che si adattano alle diverse caratteristiche degli aspiranti insegnanti coinvolti. Le opzioni disponibili dipendono dal profilo dell’aspirante docente:

  • un percorso di 30 CFU è dedicato ai neolaureati oa coloro che non hanno completato i precedenti 24 CFU;
  • un altro percorso di 30 CFU è destinato a coloro che possiedono un titolo di accesso e hanno accumulato almeno 3 anni di esperienza nei 5 anni precedenti presso una scuola statale, con almeno 1 anno di insegnamento in una specifica classe di concorso per cui stanno partecipando al concorso;
  • infine, un percorso di 36 CFU è riservato a coloro che hanno precedentemente ottenuto i famosi 24 CFU.

 

Ogni percorso mira a fornire una preparazione mirata in base alle esperienze e alle necessità degli aspiranti insegnanti. Così da tutelare una formazione completa e adatta alle diverse situazioni.

 

Criteri di accesso dei percorsi abilitanti 60 CFU Unitus

L’Università degli Studi della Tuscia è attivamente impegnata nell’avanzamento dei percorsi abilitanti 60 CFU Unitus. L’accesso agli stessi, però, non è aperto a tutti.

Gli aspiranti docenti della scuola italiana devono soddisfare criteri specifici per potervi partecipare. Essi, inoltre, devono rispettare le linee guida stabilite dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

I requisiti di ammissione variano dal candidato a candidato e non sono uniformi per tutti. Un esempio lampante di questa differenziazione è rappresentato dalla tabella sottostante.

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

 

Attività formative

Dopo aver esaminato attentamente i requisiti di ammissione, i potenziali partecipanti ai percorsi abilitanti 60 CFU Unitus devono soffermarsi su un altro aspetto cruciale.

Si sta parlando delle attività formative che dovranno affrontare. È di primaria importanza tenere in considerazione le regolamentazioni stabilite dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Esse sono in linea con le disposizioni indicate nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 4 agosto 2023.

Attività formativeCFU/CFA
Discipline di area pedagogica10
Tirocinio diretto e indiretto20
Formazione inclusiva delle persone con BES3
Disciplina di area linguistico-digitale3
Disciplina psico-socio-antropologiche4
Metodologie didattiche: introduzione ai modelli di mediazione didattica per la secondaria2
Didattiche delle discipline e metodologie delle discipline di riferimento (delle classi di concorso)16
Discipline relative all’acquisizione di competenze nell’ambito della legislazione scolastica2

 

L’Università degli Studi della Tuscia

L’Università degli Studi della Tuscia ha adottato un approccio proattivo nell’implementare la formazione e l’abilitazione dei docenti. Ciò attraverso i nuovi percorsi abilitanti 60 CFU Unitus.

Tuttavia, al momento attuale, l’istituzione è in sospeso in attesa delle direttive imminenti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. 

Per tenere informati i candidati interessati, l’università ha sviluppato una pagina web dedicata, pronta a diffondere ogni aggiornamento non appena verranno rilasciate le nuove linee guida da parte del MIM.

 

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Articoli Correlati

Inglese

Il corso di inglese online

Corso di inglese online per docenti L’importanza del corso di inglese online cresce in vista dell’avvicinarsi delle selezioni per il reclutamento del personale docente. Lo

Leggi Tutto »
Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi