Mondo Scuola News

La Prova scritta Concorso educazione motoria primaria

Prova scritta Concorso educazione motoria primaria

Condividi L'articolo

Prova scritta Concorso educazione motoria primaria

Il MIM ha reso note le istruzioni operative per i concorsisti che parteciperanno alla prova scritta Concorso educazione motoria primaria. Questo esame rappresenta la prima delle due prove previste per questa procedura concorsuale. 

La prova avrà luogo il 15 dicembre, come stabilito dal calendario pubblicato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. L’obiettivo è quello di reclutare 1.740 docenti nelle classi quarte e quinte della scuola primaria.

La procedura concorsuale è bandita a livello nazionale e organizzata su base regionale. La valutazione dei candidati avverrà per titoli ed esami. Le prove, come precedentemente accennato, saranno due: una scritta e l’altra orale.

Teniamo a mente che, per le procedure il cui numero di posti messi a bando sia pari o superiore a 4, una riserva dei posti pari al 30%, è predestinata. 

Ciò in favore di coloro che, entro il termine di presentazione delle istanze, abbiano maturato tre anni di servizio. Questo presso le scuole statali nei precedenti 10 anni, di cui almeno 1 nell’insegnamento dell’educazione motoria nella primaria.

Requisiti di partecipazione al Concorso

Il Concorso per l’insegnamento dell’educazione motoria alla primaria è a numero chiuso e richiede specifici titoli. Per potervi accedere bisogna avere uno tra questi elementi:

  • laurea magistrale LM-67 Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative;
  • laurea magistrale classe LM-68 Scienze e tecniche dello sport;
  • laurea magistrale nella CdC LM-47 Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie;
  • titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233: laurea 53/S Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie; 75/S Scienze e tecnica dello sport; 76/S Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative.

Ancora, i concorrenti devono possedere anche i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. In merito, bisogna osservare quanto stabilito dal DM 616/2017.

 

La prova scritta del Concorso educazione motoria primaria

La prova scritta Concorso educazione motoria primaria sarà computer based e avrà luogo il 15 dicembre dalle ore 9:00 alle 10:40 su tutto il territorio nazionale. I candidati sosterranno l’esame nella regione richiesta come destinazione al momento della presentazione dell’istanza di partecipazione.

Sono gli URS presso i quali si svolge la prova, a rendere noto l’elenco delle sedi d’esame. Indicando la corretta ubicazione e la destinazione dei singoli candidati, distribuiti in ordine alfabetico. Questo tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet.

Alle ore 8:00 avranno inizio le operazioni di identificazione dei candidati. Gli stessi dovranno presentarsi muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale, da esibire al momento delle operazioni di identificazione.

Le domande della prova, tutte a risposta multipla, saranno così distribuite:

  • 40 quesiti volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato;
  • 5 domande sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  • 5 quesiti sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

 

Per ciascuna domanda, ci sono quattro opzioni disponibili, delle quali solo una è esatta. Ogni risposta corretta comporta l’attribuzione di 2 punti.

Ogni risposta errata o non data implica punteggio 0. L’ordine dei 50 quesiti è somministrato in modalità casuale per ciascun candidato. 

 

Istruzioni operative per i candidati

Riportiamo, di seguito, le istruzioni operative per i partecipanti, previste dal Ministero dell’Istruzione e del Merito:

  • I candidati con disabilità certificata avranno gli ausili necessari, compreso il tempo aggiuntivo per lo svolgimento della prova;
  • Per i partecipanti con disturbi specifici di apprendimento (DSA) è prevista la possibilità di sostituire la prova scritta con un colloquio orale. Nonché di usare strumenti compensativi, oppure usufruire di un prolungamento dei tempi stabiliti per lo svolgimento della prova;
  • Alle candidate in allattamento, qualora ne manifestino l’esigenza, sarà data la possibilità di usufruire di appositi spazi predisposti per l’allattamento;
  • I candidati, muniti di ordinanze o di decreti cautelari dei giudici amministrativi loro favorevoli, sono ammessi a sostenere la prova, se non presenti negli elenchi resi disponibili il giorno della prova scritta, ove risultino iscritti gli aspiranti che hanno inoltrato regolare domanda di partecipazione al concorso, presentando copia del provvedimento cautelare in questione;
  • I concorsisti devono consegnare telefoni cellulari, smartphone, tablet, notebook, anche se disattivati, e qualsiasi altro strumento idoneo alla conservazione e/o trasmissione di dati ai docenti incaricati della vigilanza, pena  l’esclusione dal Concorso;
  • Divieto di introdurre, nella sede di esame, carta da scrivere, appunti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati;
  • La mancata presentazione nel giorno, luogo e ora stabiliti, ancorché dovuta a caso fortuito o a causa di forza maggiore, provoca l’esclusione dalla procedura.

 

Modalità di svolgimento della prova scritta

In riferimento alle modalità di svolgimento della prova scritta Concorso educazione motoria primaria, il Ministero fornisce chiarimenti:

  • Dopo aver effettuato le operazioni di riconoscimento e firmato il registro d’aula cartaceo, i candidati vengono fatti accomodare presso le postazioni;
  • È comunicata la parola chiave di accesso/inizio della prova, da inserire nell’apposita schermata;
  • Dopo l’inserimento della parola chiave, ciascun candidato ha 3 minuti per leggere le istruzioni. Allo scadere di questo tempo, ha inizio la prova;
  • L’esame dura 100 minuti, al termine dei quali il sistema interrompe la procedura e acquisisce definitivamente le risposte inserite fino a quel momento dal candidato;
  • Ogni quesito è presentato in una schermata, che è possibile scorrere utilizzando la barra laterale. Delle quattro opzioni di risposta disponibili, solo una è corretta e può essere selezionata;
  • Per modificare la scelta selezionata, basta cliccare in corrispondenza dell’opzione di risposta con cui si intende sostituirla. 
  • Per annullare la risposta, si deve utilizzare il tasto Cancella Risposta;
  • È sempre possibile accedere alla pagina di riepilogo cliccando sul pulsante vai alla pagina di riepilogo. Qui sono visualizzate tutte le domande. 
  • Per ogni domanda viene visualizzato un pulsante di colore magenta, per indicare che il candidato ha già dato risposta. Se il colore è azzurro, vuol dire che non si è ancora risposto alla domanda;
  • Cliccando su qualsiasi pulsante, è possibile accedere alla relativa domanda, ed eventualmente modificare la risposta;
  • Al termine della prova, il candidato è tenuto a rimanere presso la propria postazione e ad attendere lo sblocco della postazione da parte del responsabile tecnico d’aula;
  • Il responsabile tecnico d’aula si reca presso ogni singola postazione e procede a visualizzare il punteggio ottenuto sul monitor del singolo candidato, che deve quindi inserire il proprio codice fiscale nell’apposito modulo presentato dall’applicazione;
  • Dopo che i risultati di tutti i candidati sono stati raccolti e caricati, viene prodotto l’elenco dei candidati contenente cognome, nome, data di nascita ed il punteggio ottenuto. Tale elenco viene stampato e allegato al verbale d’aula;
  • È fatto divieto ai candidati di lasciare l’aula, fino a quando non sono stati caricati tutti i file e non è stato stampato l’elenco con i risultati. 
  • Infine i candidati controfirmano il registro cartaceo d’aula per attestare l’uscita e possono allontanarsi.

 

Prova orale e punteggio

Superata la prova scritta, si accede a quella orale, finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato. Essa valuta la padronanza della disciplina, nonché la relativa capacità di una progettazione didattica efficace.

Il tutto anche con riferimento all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali. Ciò è finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti.

La prova orale ha una durata complessiva di 30 minuti e prevede la progettazione di un’attività didattica. Comprende l’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche. Il tutto con esempi di utilizzo pratico delle tecnologie digitali.

La stessa valuta altresì la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del QCER.

Per quanto concerne il punteggio, le commissioni giudicatrici dispongono di 250 punti. 100 sono per la prova scritta, 100 per la prova orale e 50 per i titoli. Entrambe le verifiche, in ogni caso, vengono superate con un punteggio minimo di 70 su 100.

 

SCARICA IL TESTO DEL DECRETO

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi