Mondo Scuola News

La Graduatoria Incrociata

Graduatoria Incrociata

Condividi L'articolo

La Graduatoria IncrociataIl reclutamento di supplenti può rappresentare una preziosa opportunità per accedere a una solida carriera lavorativa. È quindi naturale che i candidati per questa posizione prestino particolare attenzione alla cosiddetta Graduatoria Incrociata.

Il termine in questione fa riferimento a elenchi che includono insegnanti iscritti anche ad altre graduatorie. Tali docenti possono anche aderire a diverse classi di concorso.

In particolare, la Graduatoria Incrociata sostegno scolastico si concentra sulla ricerca di docenti che siano in grado di coprire le posizioni vacanti in questo ambito.

Didatti, il supporto scolastico è fondamentale per garantire l’integrazione degli studenti con Bisogni Educativi Speciali.

La carenza di personale specializzato in questo settore ha spinto il governo a istituire questa graduatoria, al fine di affrontare efficacemente il problema.

 

Definizione di Graduatoria Incrociata

La Graduatoria Incrociata per il sostegno costituisce un elemento cruciale nell’arsenale degli Uffici Scolastici italiani. 

La sua funzione primaria è quella di orchestrare l’assegnazione dei docenti in risposta alle esigenze del sistema educativo nazionale.

La suddetta graduatoria rappresenta un esempio di flessibilità nell’allocazione delle risorse umane nel contesto scolastico italiano. Qui, è possibile riscontrare docenti che potrebbero non possedere una specializzazione nel sostegno.

Tuttavia, è interessante notare che tali docenti possono essere richiamati per coprire posizioni vacanti o per sostituire colleghi temporaneamente assenti.

Ciò trova la sua giustificazione nella necessità di colmare prontamente le lacune di personale nelle istituzioni scolastiche

Va precisato che le assegnazioni dalla Graduatoria Incrociata seguono due principali cadenze:

  • la prima coincide con la fine dell’anno scolastico, ovvero il 31 agosto;
  • la seconda è fissata al termine delle attività didattiche, ossia il 30 giugno.

 

I dirigenti scolastici attingono da queste liste quando il numero di docenti di sostegno risulta insufficiente rispetto alle necessità delle scuole.

Questo processo implica l’incrocio dei candidati provenienti dalle Graduatorie a Esaurimento (GAE) con le Graduatorie Provinciali per le Supplenze (GPS).

Per determinare il candidato più idoneo, si fa uso del punteggio accumulato dai vari insegnanti nelle rispettive graduatorie di appartenenza.

Tale approccio permette di riunirsi nella stessa lista di insegnanti appartenenti a diverse classi di concorso. Così, aumentano le possibilità di trovare professionisti adeguati per coprire le specifiche esigenze delle scuole.

 

Assegnazione posti di sostegno

Nell’assegnazione dei posti di sostegno nelle scuole, esistono regole ben precise che guidano questo delicato processo. Al centro di queste regole si trova la Graduatoria Incrociata di sostegno.

Si tratta di un meccanismo cruciale che determina l’ordine in cui vengono assegnati i posti.  La Graduatoria Incrociata di sostegno opera seguendo un preciso protocollo, suddiviso in tre fasi chiave:

  • GAE incrociate;
  • GPS incrociate di I fascia;
  • GPS incrociate di II fascia.

 

Tutte queste fasi sono regolate dall’Ordinanza Ministeriale n. 60 del 10 luglio 2020. Essa fornisce le linee guida chiare per il processo di assegnazione dei posti di sostegno nelle scuole.

Tuttavia, «in caso di ulteriore incapienza, si procede all’individuazione dell’aspirante privo di titolo di specializzazione, attraverso lo scorrimento delle GAE e, in subordine, delle GPS del grado relativo, sulla base della migliore collocazione di fascia col relativo miglior punteggio».

Inoltre, una volta assegnate le supplenze utilizzando le GAE e le GPS, gli istituti hanno la possibilità di usare la Graduatoria Incrociata

Questo processo avviene in modo informatizzato, garantendo così una distribuzione equa e trasparente dei posti disponibili.

Nell’assegnazione dei posti, vengono presi in considerazione vari fattori, tra cui la posizione dei candidati nelle graduatorie e la loro classe di concorso. Questo assicura un processo di selezione accurato e ben definito.

 

Hai l’obiettivo di distinguerti nel prossimo aggiornamento delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) nel 2024? Non perdere l’opportunità di migliorare la tua posizione! Clicca qui per scoprire l’importanza delle certificazioni informatiche e linguistiche e come possono fare la differenza per ottenere un incarico di supplenza. Investi nella tua formazione e massimizza le tue possibilità di successo nelle GPS!

CERTIFICAZIONI LINGUISTICHE E INFORMATICHE

 

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi