Mondo Scuola News

I percorsi abilitanti 60 CFU Unibs

percorsi abilitanti 60 CFU Unibs

Condividi L'articolo

I percorsi abilitanti 60 CFU UnibsAttualmente, siamo testimoni di un significativo cambiamento nel settore dell’istruzione. Ciò è evidenziato dall’incremento di valore dei percorsi abilitanti 60 crediti CFU Unibs.

Tale istituzione si distingue come una delle divulgatrici di questa prospettiva formativa innovativa. La stessa è pensata per coloro che aspirano a diventare insegnanti nella scuola secondaria di I e II grado.

Questa nuova iniziativa è solidamente radicata nella normativa italiana, originando dal Decreto Legislativo n. 36 del 30 aprile 2022. In seguito convertito nella Legge n. 79 del 29 giugno 2023.

Va, inoltre, sottolineata l’importanza del DPCM 60 CFU, essenziale per gli aspiranti insegnanti, insieme alle Linee Guida ANVUR.

Queste linee guida sono fondamentali per l’accreditamento iniziale dei programmi formativi abilitanti per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

 

Le attività formative dei percorsi abilitanti 60 CFU Unibs

Quando si affronta il tema dei percorsi abilitanti 60 CFU Unibs bisogna approfondire le molteplici sfaccettature coinvolte in tale contesto.

Uno degli aspetti da considerare sono le varie attività formative che costituiscono un pilastro fondamentale nel percorso preparatorio.

Queste attività seguono precise normative stabilite dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. Le linee guida pertinenti a questo riguardo possono essere rintracciate nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 agosto 2023.

Attività formative CFU/CFA
Discipline di area pedagogica 10
Tirocinio diretto e indiretto 20
Formazione inclusiva delle persone con BES 3
Disciplina di area linguistico-digitale 3
Disciplina psico-socio-antropologiche 4
Metodologie didattiche: introduzione ai modelli di mediazione didattica per la secondaria 2
Didattiche delle discipline e metodologie delle discipline di riferimento (delle classi di concorso) 16
Discipline relative all’acquisizione di competenze nell’ambito della legislazione scolastica 2

 

I criteri di accesso

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha definito linee guida precise per accedere ai percorsi abilitanti 60 CFU Unibs.

Questi criteri si caratterizzano per la loro flessibilità, in quanto i requisiti di ingresso sono modulati in base alle peculiarità di ciascun candidato.

Di seguito, una panoramica dettagliata. Essa illustra le varie situazioni con cui i futuri insegnanti potrebbero confrontarsi nel corso del loro percorso:

Percorso CFU Destinatari Requisiti
60 CFU Laureati
60 CFU ITP Diploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFU Studenti in corsi di studio per insegnanti Acquisizione di almeno 180 CFU

 

 

Struttura dei percorsi abilitanti 60 CFU Unibs

Il ruolo del MIM emerge quando ci si confronta con i requisiti dei corsi abilitanti 60 CFU presso l’Università degli Studi di Brescia

Questa istituzione si è impegnata attivamente nell’attuazione di tale formazione. Il percorso che i potenziali insegnanti a tempo indeterminato devono affrontare è delineato in modo preciso:

  • formazione iniziale. Durante questa fase, i partecipanti devono completare un programma di istruzione specifica presso un’università o un’istituzione accademica riconosciuta. È essenziale acquisire almeno 60 CFU (Crediti Formativi Universitari) o CFA (Crediti Formativi Accademici) per superare questa fase con successo;
  • concorso nazionale. Una volta completata con successo la formazione iniziale e ottenuti i 60 CFU/CFA richiesti, i candidati devono partecipare a un concorso pubblico a livello nazionale. È importante notare che, a seconda delle disposizioni locali, potrebbero esserci anche concorsi organizzati a livello regionale o interregionale;
  • fase di prova nell’insegnamento. Dopo aver superato il concorso, i futuri insegnanti affrontano una fase di prova nell’ambito dell’insegnamento. Questo periodo, della durata di un anno, è caratterizzato da un esame finale e da una valutazione conclusiva per determinare l’adeguatezza dell’insegnante.

 

Università degli Studi di Brescia e 60 CFU

L’Università degli Studi di Brescia ha offerto il suo supporto al MIM e agli aspiranti insegnanti. Lo ha fatto aprendosi alla possibilità di diventare una delle sedi del prossimo programma di formazione, abilitazione e reclutamento docenti.

Per fornire ulteriori dettagli, è disponibile una pagina web dove gli interessati possono rimanere aggiornati. Ora non resta che aspettare le direttive future dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

 

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi