Mondo Scuola News

I percorsi abilitanti 60 CFU Unimc

percorsi abilitanti 60 CFU Unimc

Condividi L'articolo

I percorsi abilitanti 60 CFU UnimcColoro che aspirano ad abbracciare la carriera dell’insegnamento devono essere consapevoli dell’importanza della loro preparazione iniziale. La stessa viene svolta attraverso i percorsi abilitanti 60 CFU Unimc.

In particolare, essi sono mirati all’insegnamento presso le scuole secondarie di I e II grado. Tale riforma si riferisce a una legge emanata dalla conversione del Decreto Legislativo n. 36 del 30 aprile 2022.

Questa legge è stata successivamente confermata dall’articolo 44 della Legge n. 79 del 29 giugno 2022. Inoltre, il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha fornito ulteriori fondamenta normative attraverso il DPCM 60 CFU.

È importante sottolineare che, nel contesto di questo percorso formativo, sono state emanate anche le Linee guida ANVUR

Queste ultime servono per il processo di accreditamento iniziale dei programmi formativi abilitanti per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

 

Le competenze dei percorsi abilitanti 60 CFU Unimc

L’Università di Macerata si prepara ad aprire un nuovo capitolo nell’ambito della formazione iniziale dei docenti. Tale iniziativa è destinata a rivoluzionare il settore.

Però, richiede un notevole impegno da parte di coloro che desiderano intraprendere i percorsi abilitanti 60 CFU Unimc.

Le specifiche competenze necessarie per i partecipanti a tali percorsi sono chiaramente dettagliate nel Decreto-Legge n. 36 del 30 aprile 2022. Esse sono:

  • le competenze culturali, disciplinari, pedagogiche, psicopedagogiche, didattiche e metodologiche, specie quelle dell’inclusione e della partecipazione degli studenti, rispetto ai nuclei basilari dei saperi e ai traguardi di competenza fissati per gli studenti;
  • le competenze proprie della professione di docente, in particolare pedagogiche, psicopedagogiche, relazionali, orientative, valutative, organizzative, didattiche e tecnologiche, integrate in modo equilibrato con i saperi disciplinari nonché con le competenze giuridiche, in specie relative alla legislazione scolastica;
  • la capacità di progettare, anche tramite attività di programmazione di gruppo e tutoraggio tra pari, percorsi didattici flessibili e adeguati alle capacità e ai talenti degli studenti da promuovere nel contesto scolastico, in sinergia con il territorio e la comunità educante, al fine di favorire l’apprendimento critico e consapevole, l’orientamento, nonché l’acquisizione delle competenze trasversali da parte degli studenti, tenendo conto delle soggettività e dei bisogni educativi specifici di ciascuno di essi;
  • la capacità di svolgere con consapevolezza i compiti connessi con la funzione di docente e con l’organizzazione scolastica e la deontologia professionale.

 

Come sono strutturati i percorsi 60 CFU?

Gli aspiranti aderenti ai percorsi abilitanti 60 CFU Unimc devono percorrere una strada ben definita. Ciò prima di poter ottenere un incarico a tempo indeterminato

Questo perché il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha esaminato attentamente il processo di formazione coinvolto.

Di conseguenza, il futuro metodo di reclutamento dei docenti per le scuole secondarie italiane richiederà il seguente percorso:

  • completamento di un percorso universitario e accademico abilitante;
  • partecipazione a un concorso pubblico nazionale;
  • superamento di un periodo di prova nel servizio di insegnamento.

 

Chi può aderire ai percorsi abilitanti 60 CFU Unimc?

Anche per quanto riguarda l’ottenimento dei titoli di accesso per i percorsi abilitanti 60 CFU Unimc sono in vigore delle regole delineate. 

Tali disposizioni, naturalmente, provengono direttamente dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Come evidenziato nella tabella qui di seguito, tali regole presentano variazioni in base alla situazione iniziale dei candidati.

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

 

Le attività formative

I percorsi abilitanti 60 CFU Unimc stanno acquisendo crescente rilevanza nell’ambito della preparazione dei docenti. Il MIM ha, inoltre, fornito ulteriori dettagli sulle attività di formazione associata a tali percorsi.

Questo percorso è stato ufficialmente definito attraverso un decreto emesso dal Presidente del Consiglio dei Ministri il 4 agosto 2023.

Attività formativeCFU/CFA
Discipline di area pedagogica10
Tirocinio diretto e indiretto20
Formazione inclusiva delle persone con BES3
Disciplina di area linguistico-digitale3
Disciplina psico-socio-antropologiche4
Metodologie didattiche: introduzione ai modelli di mediazione didattica per la secondaria2
Didattiche delle discipline e metodologie delle discipline di riferimento (delle classi di concorso)16
Discipline relative all’acquisizione di competenze nell’ambito della legislazione scolastica2

 

In arrivo i percorsi abilitanti 60 CFU Unimc

Molte persone stanno con ansia aspettando aggiornamenti dall’Università degli Studi di Macerata. Tale istituzione accademica è uno dei soggetti pubblici che parteciperanno all’implementazione dei programmi di formazione docenti.

In particolare, i percorsi abilitanti 60 CFU Unimc non sono ancora iniziati. Ciò è dovuto all’attesa di comunicazioni ufficiali da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Tuttavia, l’Università ha creato una pagina web dedicata a questo scopo. Qui i potenziali candidati possono rimanere aggiornati sulle ultime novità riguardanti questa preparazione.

 

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

 

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi