Mondo Scuola News

I percorsi abilitanti 60 CFU Uniud

Condividi L'articolo

I percorsi abilitanti 60 CFU UniudNell’ambito dell’istruzione contemporanea, uno dei temi di maggiore rilevanza è rappresentato dai percorsi abilitanti 60 CFU Uniud.  Tali programmi hanno come obiettivo principale la preparazione dei futuri insegnanti che andranno a operare all’interno della scuola secondaria di I e II grado in Italia.

L’istituzione di tali percorsi è stata resa possibile attraverso un decreto molto importante, noto come DPCM 60 CFU. Lo stesso è conosciuto come Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri il 4 agosto 2023.

Il suddetto decreto è stato ufficiale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 il 25 settembre 2023. Ha segnato, così, un momento significativo nell’evoluzione dell’istruzione in Italia.

Tuttavia, la formazione dei docenti va ben oltre la semplice approvazione di un decreto. I futuri insegnanti devono anche attenersi alle Linee guida ANVUR.

Queste linee guida sono fondamentali per l’accreditamento iniziale dei percorsi abilitanti durante gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

 

In cosa consistono i percorsi abilitanti 60 CFU Uniud?

I percorsi abilitanti 60 CFU Uniud sono destinati a fornire una solida base formativa agli aspiranti insegnanti delle scuole superiori di I e II grado.

I crediti formativi richiesti per questo percorso sono specificamente focalizzati su discipline legate all’antropologia, alla psicologia e alla pedagogia.  Tuttavia, la preparazione degli insegnanti va oltre la teoria.

È fondamentale che i candidati alla cattedra a tempo indeterminato siano in grado di padroneggiare le moderne metodologie didattiche e le tecnologie linguistiche.

Quindi, devono essere competenti nell’uso di strumenti e risorse tecnologiche che possono migliorare l’apprendimento degli studenti. Il tutto per rendere le lezioni più coinvolgenti ed efficaci.

Una parte significativa di questo percorso formativo si concentra anche sulla preparazione pratica degli aspiranti docenti. Pertanto, una parte consistente dei crediti, pari a 20 CFU, è riservata per i tirocini nelle istituzioni scolastiche.

Inoltre, altri 10 CFU sono dedicati all’ambito pedagogico, fornendo una solida base per la comprensione delle teorie e delle pratiche educative.

 

Le competenze 60 CFU

È fondamentale che gli aspiranti docenti abbiano una chiara comprensione delle sfide accademiche che li attendono tramite i percorsi abilitanti 60 CFU Uniud.

 La preparazione necessaria richiede l’acquisizione di competenze specifiche, e queste sono state dettagliate dal Ministero dell’Istruzione e del Merito.

Le linee guida sono stabilite nel Decreto-Legge n. 36 del 30 aprile 2022 e includono le abilità da conquistare, ovvero:

  • le competenze culturali, disciplinari, pedagogiche, psicopedagogiche, didattiche e metodologiche, specie quelle dell’inclusione e della partecipazione degli studenti, rispetto ai nuclei basilari dei saperi e ai traguardi di competenza fissati per gli studenti;
  • le competenze proprie della professione di docente, in particolare pedagogiche, psicopedagogiche, relazionali, orientative, valutative, organizzative, didattiche e tecnologiche, integrate in modo equilibrato con i saperi disciplinari nonché con le competenze giuridiche, in specie relative alla legislazione scolastica;
  • la capacità di progettare, anche tramite attività di programmazione di gruppo e tutoraggio tra pari, percorsi didattici flessibili e adeguati alle capacità e ai talenti degli studenti da promuovere nel contesto scolastico, in sinergia con il territorio e la comunità educante, al fine di favorire l’apprendimento critico e consapevole, l’orientamento, nonché l’acquisizione delle competenze trasversali da parte degli studenti, tenendo conto delle soggettività e dei bisogni educativi specifici di ciascuno di essi;
  • la capacità di svolgere con consapevolezza i compiti connessi con la funzione di docente e con l’organizzazione scolastica e la deontologia professionale.

 

Come si svilupperà il percorso 60 CFU?

Chiunque desideri intraprendere i percorsi abilitanti 60 CFU Uniud deve essere ben informato sulla struttura di tali percorsi. Infatti, il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha delineato un preciso iter da seguire con attenzione.

Il processo di selezione si articola nei seguenti passaggi:

  • formazione universitaria e accademica. Inizialmente, i potenziali candidati devono completare un percorso di formazione presso un’istituzione universitaria o accademica riconosciuta. È fondamentale acquisire almeno 60 Crediti Formativi Universitari o Accademici (CFU/CFA);
  • concorso pubblico nazionale. Una volta conseguiti i 60 CFU/CFA, i candidati sono tenuti a partecipare a un concorso pubblico nazionale. È importante notare che il concorso potrebbe anche essere indetto a livello regionale o interregionale, a seconda delle disposizioni locali vigenti;
  • periodo di prova in servizio. Successivamente al superamento del concorso, gli aspiranti docenti entrano in un periodo di prova in servizio. Questo periodo ha una durata annuale e include un test finale e una valutazione conclusiva.

 

I criteri di accesso

Come ogni cosa dal MIM, i percorsi abilitanti 60 CFU Uniud sono indipendenti da una serie di regole chiare e specifiche. Tali regole sono fondamentali per garantire un accesso efficace alla formazione iniziale che stiamo per esaminare.

Tuttavia, è importante sottolineare che questi percorsi non seguono una formula unica per tutti i partecipanti. A dimostrarlo, infatti, ci pensa la tabella riportata di seguito.

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

 

30 CFU E 36 CFU

I percorsi di abilitazione da 60 CFU presso l’Università degli Studi di Udine nascondono una complessità ben maggiore a quanto possa apparire.

Oltre ai tradizionali 60 CFU, sono disponibili alternative che possono essere percorse. Ciò a seconda delle caratteristiche individuali dei candidati che mirano a ottenere l’abilitazione all’insegnamento. 

Ecco una panoramica delle opzioni disponibili:

  • per coloro che si candidano con un titolo di accesso e vantano almeno 3 anni di servizio negli ultimi 5 anni all’interno della scuola statale, di cui almeno 1 anno in una specifica classe di concorso, esiste un percorso di 30 CFU dedicato;
  • per coloro che, invece, hanno precedentemente conseguito i famosi 24 CFU, è previsto un percorso alternativo che richiede 36 CFU.

Queste diverse vie di abilitazione sono state strutturate per adattarsi alle esigenze specifiche dei candidati. Si offre, così, un’opportunità flessibile per raggiungere l’obiettivo dell’abilitazione all’insegnamento.

 

I 60 CFU all’Uniud

L’Università degli Studi di Udine è tra le istituzioni pubbliche che implementeranno la formazione iniziale per i futuri docenti.

Tuttavia, al momento, non sono ancora state divulgate informazioni dettagliate sulla struttura di questo percorso di formazione.

Nell’attesa di ulteriori dettagli forniti dal MIM, l’Università degli Studi di Udine ha creato una pagina web dedicata a questo progetto.

Su questa pagina, saranno regolarmente pubblicate le ultime notizie e informazioni rilevanti riguardanti il conseguimento dei 60 CFU necessari per la formazione dei futuri insegnanti.

 

SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

 

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi