Mondo Scuola News

Concorso educazione motoria alla primaria, pronto il decreto

Condividi L'articolo

È finalmente pronto il decreto relativo alle regole sul concorso per titoli ed esami che consente di ottenere l’abilitazione per l’accesso ai ruoli del personale docente relativi all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria.

Il nuovo concorso è stato disposto dalla legge 234/2021. A partire dall’anno scolastico 2022/23 per le classi quinte. A partire dall’anno scolastico 2024/25 per le classi quarte. Con frequenza di due ore settimanali.

 

Requisiti d’accesso

Potranno partecipare alla procedura tutti i candidati in possesso di:

  • Laurea magistrale conseguite nelle classi di concorso: scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate (LM-67), scienze e tecniche dello sport (LM-68), oppure in organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie (LM-47), oppure titoli di studio equivalenti alle suddette lauree magistrali;
  • 24 CFU/CFA acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche nelle metodologie e tecnologie didattiche.

 

Le prove del concorso

Il concorso sarà strutturato in modo molto simile al concorso ordinario secondaria. Ovvero ci saranno una prova scritta ed una orale.

La prova scritta sarà computer based e durerà 100 minuti. Sarà composta da 50 quesiti così distribuiti:

  • 40 quesiti a risposta multipla, finalizzati all’accertamento delle conoscenze del 

candidato nell’ambito della materia;

  • 5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese almeno fino a livello B2;
  • 5 quesiti a risposta multipla per quanto riguarda le competenze informatiche applicate al mondo didattico.

La prova orale del concorso di educazione motoria alla primaria è, invece, finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato. 

Si tratta di una prova volta a valutare la padronanza della disciplina e la capacità di progettazione di una didattica efficace. Con riferimento all’uso didattico delle tecnologie dei dispositivi elettronici multimediali e finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti.

Avrà una durata massima di 30 minuti ed esaminerà anche la capacità del candidato di conversazione in lingua inglese almeno al livello B2.

 Per considerare le prove superate, bisogna che i candidati raggiungano 70 punti ciascuna

Articoli Correlati

Corso 60 CFU
60 CFU

Il corso 60 CFU

Grandi cambiamenti sono giunti alle porte dei potenziali insegnanti della scuola italiana. In tale frangente, si sta discutendo del tanto atteso corso 60 CFU. Questa

Leggi Tutto »