Mondo Scuola News

Concorso straordinario ter via libera di Bruxelles in arrivo

Concorso straordinario ter via libera di Bruxelles in arrivo

Condividi L'articolo

Concorso straordinario ter via libera di Bruxelles in arrivo_Oggi, 19 ottobre, è in programma un incontro significativo tra i delegati del governo italiano e la Commissione Europea, essenziale per l’evoluzione del Concorso Straordinario ter 2023. Se non otterrà l’approvazione da Bruxelles, infatti, il concorso potrebbe incontrare ulteriori posticipi nella pubblicazione del suo bando.

 

È importante ricordare che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevede l’assunzione di 70.000 nuovi insegnanti per le istituzioni scolastiche italiane. Questa iniziativa si articolerà in varie tappe, con date fondamentali che arrivano fino al 31 dicembre 2024.

 

Nel contesto attuale, il Concorso Straordinario ter assume un ruolo fondamentale. È, infatti, il primo passo della fase transitoria della Riforma della formazione iniziale e continua e del reclutamento dei docenti, proposta dall’ex Ministro Bianchi e successivamente sostenuta anche dall’attuale Ministro Valditara.

 

Anche se la regolamentazione in discussione tra il governo Meloni e Bruxelles rispetta le norme europee, necessita comunque di un’approvazione ufficiale per essere messa in pratica.

 

Concorso straordinario ter via libera di Bruxelles in arrivo

Annunciata lo scorso 6 aprile, la pubblicazione del bando del Concorso Straordinario ter 2023 è stata più volte annunciata e poi puntualmente rinviata. Ad ogni modo, il Ministero dell’Istruzione e del Merito (MIM) resta ottimista e conta di portare già oggi a casa il via libera definitivo di Bruxelles.

 

Nello specifico, il concorso mira all’inserimento di circa 45.000 nuovi docenti a partire dal ciclo scolastico 2024-2025.

 

A seguito del decreto 3 agosto 2023 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 211) sono stati resi disponibili 30.216 posti. Tuttavia, lo scorso 16 ottobre, durante un incontro con le rappresentanze sindacali dell’istruzione e della ricerca, il MIM ha comunicato la richiesta al MEF di aggiungere altri 14.438 posti. Portando il totale a 44.654 nuovi inserimenti.

 

Per arrivare all’obiettivo di 70.000 nuovi ruoli entro il 31 dicembre 2024, si prevede l’annuncio di un ulteriore concorso nel 2024. Tuttavia, nei mesi scorsi, il governo ha già avviato le procedure per richiedere una proroga alle autorità europee.

 

Requisiti del Concorso straordinario ter 2023 

I requisiti previsti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito per la partecipazione al Concorso straordinario ter 2023 sono i seguenti:

 

  • 3 anni di servizio (di cui uno specifico nella classe di concorso per cui ci si candida) negli ultimi 5 anni presso le scuole statali;

 

  • oppure 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022.

 

 

Ad ogni modo, gli aspiranti docenti dovranno essere in possesso anche dei seguenti requisiti:

 

  • laurea di accesso alla classe di concorso + abilitazione;

 

  • oppure diploma per ITP;

 

  • oppure il titolo di specializzazione (anche con riserva in attesa di riconoscimento) per i posti di sostegno. 

 

 

Per ulteriori approfondimenti è, tuttavia, possibile consultare le FAQ presenti in questo articolo.

 

Preparati al meglio per il nostro Concorso straordinario ter 2023! Clicca ora sul link del Corso di preparazione e raggiungi il tuo obiettivo di diventare docente nella scuola italiana.

CORSO DI PREPARAZIONE CONCORSO STRAORDINARIO TER 2023

DECRETO 3 agosto 2023 Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 211 del 09.09.2023

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi