Siamo ente accreditato

Mondo Scuola News

Novità GPS 2022. Attivata sezione Miur

Condividi L'articolo

Il Miur ha finalmente attivato, sul proprio sito istituzionale, la sezione riservata all’aggiornamento delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) 2022. Nella stessa pagina sono, inoltre, presenti tutte le informazioni necessarie per gli aspiranti docenti. Soprattutto per i precari che si apprestano ad iscriversi alle GPS per la prima volta. Ma anche per coloro i quali, di contro, devono semplicemente aggiornare il proprio punteggio o cambiare provincia. Le GPS, istituite con l’ordinanza ministeriale N. 60/2020, verranno quindi utilizzate anche per la redazione delle Graduatorie d’istituto (GI) destinate, come è noto, alla copertura delle supplenze brevi o alle supplenze che eventualmente non si è riusciti ad assegnare mediante il ricorso proprio alle GPS. 

 

Aggiornamento biennale o triennale?

Tra l’altro, si è a lungo parlato della possibilità – contenuta nella bozza del relativo decreto del Miur sottoposta al CSPI (Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione) – di prevedere un allineamento, per composizione e per durata, delle GPS con le Graduatorie a Esaurimento (GAE). L’idea, in buona sostanza, era quella di passare da un aggiornamento biennale ad uno triennale. Ipotesi, tuttavia, naufragata dopo le proteste da parte dei precari e dei sindacati. Alla fine il Miur ha dovuto fare un passo indietro. Tant’è che con l’approvazione di un emendamento al Decreto Sostegno ter si è deciso di mantenere l’aggiornamento delle GPS in chiave biennale. Per cui la sezione appena attivata sul sito istituzionale del Ministero dell’Istruzione servirà per l’aggiornamento delle GPS con validità per gli anni scolastici 2022/23 e 2023/24. Inoltre, a gestire questo processo non sarà – come previsto in un primo momento un Regolamento – bensì una o, addirittura, più ordinanze ministeriali. 

 

GPS: Requisiti per la composizione delle graduatorie

Sulla base della bozza del decreto ministeriale e dell’emendamento al Decreto Sostegno ter, è interessante analizzare quella che sarà la composizione delle GPS per il prossimo biennio scolastico 2002/24.

 

  • Scuola dell’infanzia e primaria: Tramontata la ventilata ipotesi di abolizione della seconda fascia, non ci sarà un’unica fascia riservata agli aspiranti supplenti in possesso dell’abilitazione. Tutto invariato, quindi, per gli studenti del terzo, quarto e quinto anno del corso di laurea in Scienze della Formazione Primaria rispettivamente con 150, 200 e 250 CFU (Crediti formativi universitari), precedentemente collocati in seconda fascia. Saranno proprio loro, infatti, a costituire la seconda fascia.
  • Scuola secondaria di I e II grado: Per la prima fascia sarà necessario essere in possesso di un titolo di abilitazione. La seconda fascia, invece, comprenderà gli aspiranti supplenti in possesso del solo titolo di studio idoneo alla classe di concorso oltre ai 24 CFU, chi ha il titolo di accesso e l’abilitazione in un’altra classe di concorso o in un altro grado oppure coloro che sono già inseriti nelle graduatorie d’istituto (GI) per la medesima classe di concorso. 
  • Sostegno: In prima fascia troveremo quanti sono in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno nel relativo grado. La seconda fascia, a sua volta, ospiterà chi, pur non essendo abilitato al sostegno, abbia maturato tre annualità di insegnamento su posto di sostegno nel relativo grado (entro l’anno precedente) e che – per quanto concerne tanto la scuola dell’infanzia e primaria quanto quella  secondaria di primo e secondo grado – sia in possesso o dell’abilitazione o del titolo di accesso alla GPS di seconda fascia relativamente a quel grado di istruzione.

 

 

Articoli Correlati

Abilitazione sostegno
TFA Sostegno

Corso per insegnante di sostegno

L’istruzione italiana si basa su un principio fondamentale: l’integrazione scolastica. Per concretizzare questo progetto si è creato un corso per insegnante di sostegno. Quest’ultimo, infatti,

Leggi Tutto »