Mondo Scuola News

La prima fascia GPS

Condividi L'articolo

La prima fascia GPSLa selezione dei docenti ha dei pilastri su cui poggiarsi. Uno dei suoi focus è la prima fascia GPS. La stessa, infatti, diventa un pilastro cruciale nel reclutamento del settore.

Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze sono fondamentali per l’assegnazione delle supplenze, a tempo determinato. Per farlo, si basano sui regolamenti introdotti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito (ex MIUR).

Gli stessi sono emanati nell’Ordinanza Ministeriale n. 60 del 10 luglio 2020. Successivamente, sono stati aggiornati con l’Ordinanza Ministeriale n. 112 del 6 maggio 2022.

L’attesa delle prossime GPS 2024 è tangibile. Ciò data l’importanza che hanno nel consentire ai futuri insegnanti di migliorare la propria posizione nelle graduatorie.

Questo sistema offre anche un’opportunità agli aspiranti docenti, permettendo loro di entrare per la prima volta in queste liste. 

Lo scopo è di ottenere incarichi di supplenza a tempo determinato. È un modo per consentire una partecipazione più ampia e fresca nel mondo dell’insegnamento.

 

Il reclutamento docenti

Nel panorama educativo attuale, capire il ruolo cruciale della prima fascia GPS è fondamentale. Per comprenderlo appieno, però, è essenziale esplorare il complesso mondo del reclutamento dei docenti.

Il reclutamento avviene attraverso varie tipologie di graduatorie:

  • Graduatoria a Esaurimento;
  • Graduatoria di Merito;
  • Graduatorie provinciali per le Supplenze;
  • Graduatorie di Istituto.

 

Ogni anno, nelle scuole pubbliche si aprono nuove opportunità per insegnanti in erba. Questi educatori vengono scelti in collaborazione con le Graduatorie di Merito, che rappresentano il 50% delle assunzioni.

Allo stesso tempo, vengono utilizzate anche le Graduatorie a Esaurimento, le quali concorrono per il restante 50%. 

Tale processo determina chi avrà la possibilità di ottenere un contratto a tempo indeterminato per insegnare nelle istituzioni scolastiche.

 

Le Graduatorie a Esaurimento

Prima di addentrarci nella prima fascia GPS, è cruciale esaminare le Graduatorie a Esaurimento, che ospitano i docenti abilitati per l’insegnamento.

Questi elenchi sono suddivisi per provincia e subiscono una revisione triennale per valutare i titoli e la posizione dei docenti già inclusi. Tuttavia, non accettano nuove iscrizioni.

Da quando, nel 2008, è stato vietato l’inserimento in queste graduatorie, si stanno gradualmente esaurendo. Al contrario, nelle Graduatorie di Merito sono inclusi i docenti che hanno vinto il concorso pubblico a cattedra.

 

Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze

Le Graduatorie Provinciali per le Supplenze includono diversi livelli, con la prima fascia GPS in primo piano. Queste graduatorie hanno una durata di due anni e sono suddivise in due fasce distinte: la prima e la seconda.

Nel contesto della scuola dell’infanzia e primaria, la definizione delle fasce avviene in base a determinati criteri:

  • prima fascia, possessori del titolo abilitante;
  • seconda fascia, studenti iscritti al 3°, al 4° o al 5° anno di Scienze della Formazione Primaria. Devono avere rispettivamente 150, 200 e 250 CFU entro il termine della presentazione dell’istanza.

 

Per le scuole secondarie di I e II grado, invece, la suddivisione si esplicita così:

  • prima fascia, possessori dell’abilitazione all’insegnamento;
  • seconda fascia, chi detiene l’accesso alla classe di concorso a cui aspira. Inoltre, come titolo di accesso ci sono anche i 24 CFU.

 

Ovviamente, le graduatorie GPS hanno una validità imprescindibile non solo per i posti comuni, ma anche per i posti sul sostegno.

 

Le Graduatorie di Istituto

Le Graduatorie di Istituto sono un elemento chiave collegato alla prima fascia GPS. Come si è visto, esse servono per garantire agli insegnanti supplenti opportunità a tempo determinato.

Gli aspiranti docenti possono accedere a entrambe contemporaneamente, candidandosi per entrare nelle Graduatorie di Istituto in aggiunta alle GPS.

Possono indicare fino a 20 istituti nella stessa provincia scelta per le GPS, competendo per ogni posizione disponibile. Ciò sia in discipline specifiche che nel sostegno didattico per cui sono qualificati.

Ogni insegnante può essere inserito nelle GPS per una sola provincia, ma può scegliere di concorrere in più discipline.

Per coloro che già fanno parte delle Graduatorie a Esaurimento (GAE) e intendono entrare nelle GPS, c’è un’opzione peculiare. Hanno la possibilità di optare per una provincia diversa da quella in cui sono già inclusi nelle GAE.

Le Graduatorie di Istituto e le GPS servono, a partire dall’anno scolastico 2020-21, per coprire le supplenze necessarie nel sistema educativo:

  • fino al 31 agosto (Graduatorie Provinciali Di Supplenza);
  • fino al termine delle attività didattiche (Graduatorie Provinciali per le Supplenze);
  • fino all’ultimo giorno di effettiva permanenza delle esigenze di servizio (Graduatorie di Istituto).

 

Vuoi scalare le graduatorie e avere la possibilità di iniziare subito a lavorare? Clicca qui e scopri come aumentare il tuo punteggio e ottenere, in questo modo, un incarico di supplenza.

INGLESE CERTIFICATO

SCOPRI I MASTER PER LE GPS ORA

MASTER MONDO SCUOLA

MASTER ITALIANO L2 E-CAMPUS 

 

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi