Mondo Scuola News

Piano estate. I moduli attivabili nell’avviso PON

Condividi L'articolo

Anche quest’anno, da giugno a settembre, tornerà il Piano estate. Si tratta di corsi estivi dedicati al recupero dell’apprendimento degli studenti.

La novità principale di quest’anno riguarda gli studenti ucraini ai quali verranno dedicate specifiche attività. 

I moduli attivabili nell’avviso PON sono stati indicati fin dal 18 maggio dal Ministero dell’Istruzione.

Le relative candidature scadranno alle 15:00 del prossimo 1 giugno. La partecipazione di studenti, docenti e ATA è volontaria.

 

Le fasi

 Il Piano Estate è articolato in tre fasi, una per ogni mese estivo:

  • I fase – Giugno 2022 rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e relazionali, anche in riferimento all’accoglienza degli alunni provenienti da contesti migratori;
  • II fase – Luglio e Agosto 2022 rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e della socialità in contesti di scuola all’aperto in spazi di comunità territoriale;
  • III fase – Settembre 2022 rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e relazionali con introduzione al nuovo anno.

 

Tipologie di interventi del Piano Estate

Ciascun modulo conta 30 ore, e i tipi di intervento sono:

  • riduzione della dispersione scolastica e per il successo scolastico degli studenti:
  • Educazione motoria, sport, gioco didattico;
  • Musica e canto;
  • Arte, scrittura creativa, teatro;
  • Educazione alla legalità e ai diritti umani;
  • Educazione alla cittadinanza attiva e alla cura dei beni comuni;
  • Laboratorio creativo e artigianale per la valorizzazione dei beni comuni.
  • Competenze di base CPIA:
  • alfabetica funzionale, intesa come potenziamento della lingua italiana,
  • multilinguistica,
  • nelle discipline STEM, intese principalmente come Scienze, Tecnologie, Ingegneria e Matematica,
  • digitale, intesa come coding, robotica e media education,
  • personale, sociale e capacità di imparare a imparare,
  • in materia di cittadinanza,
  • imprenditoriale,
  • in materia di consapevolezza ed espressione culturale.

Nell’avviso viene specificato di prestare molta attenzione al coinvolgimento degli alunni con disabilità e Bes, in condizioni di particolare fragilità.

Da tenere presente che i moduli didattici proposti non devono essere necessariamente svolti all’interno delle aule. Ma possono essere svolti anche in setting d’aula flessibili e modulari o in particolari contesti di tipo immersivo o esperienziale, anche all’aperto. 

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi