Mondo Scuola News

I percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi

percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi

Condividi L'articolo

I percorsi abilitanti 60 CFU UnistrasiUltimamente, c’è stata una trasformazione notevole nel campo dell’istruzione. Al centro di questa rivoluzione troviamo i percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi.

Gli stessi sono pensati per coloro che aspirano a diventare docenti nelle scuole secondarie di I e II grado. Inoltre, si integrano perfettamente nel contesto normativo italiano.

Tutto questo è radicato nel Decreto Legislativo n. 36 del 30 aprile 2022, poi trasformato nella Legge n. 79 del 29 giugno 2023. Gli stessi hanno tracciato chiaramente la strada per coloro che vogliono intraprendere questa carriera.

Il ruolo del DPCM 60 CFU è di fornire dettagli e informazioni fondamentali. Ciò, ovviamente, a chi desidera candidarsi e partecipare a questi programmi di formazione. 

Inoltre, le Linee Guida ANVUR rappresentano un altro aspetto da tenere in considerazione. Questo, poiché sono cruciali per l’accreditamento dei programmi formativi per gli anni accademici 2023-2024 e 2024-2025.

 

Svolgimento percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito emerge come elemento chiave nei percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi. La sua importanza si manifesta nel tracciare le linee guida essenziali per questi percorsi.

Gli aspiranti insegnanti in cerca di una posizione permanente devono seguire un percorso ben strutturato, che si articola nei seguenti passaggi:

  • formazione iniziale. Durante questa fase, i partecipanti devono completare un programma formativo specifico presso un’università o un’istituzione accademica riconosciuta. L’obiettivo primario è conseguire almeno 60 CFU (Crediti Formativi Universitari) o CFA (Crediti Formativi Accademici).
  • concorso nazionale. Dopo aver superato con successo la fase di formazione e aver acquisito i 60 CFU/CFA necessari, i candidati sono tenuti a partecipare a un concorso pubblico a livello nazionale. È importante notare che, in conformità con le normative locali, potrebbero esistere anche concorsi a livello regionale o interregionale.
  • fase di prova nell’insegnamento. Una volta superato il concorso, i futuri insegnanti affrontano una fase di prova nell’insegnamento della durata di un anno. Questo periodo include un esame finale e una valutazione conclusiva per determinare l’idoneità dell’insegnante.

 

I criteri di ammissione

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha introdotto rigide linee guida per accedere ai percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi. Questi corsi sono noti per essere estremamente su misura.

I requisiti d’ingresso sono calibrate sulle peculiarità di ciascun candidato. Qui si trova un elenco dettagliato che illustra le diverse condizioni con cui gli aspiranti insegnanti possono confrontarsi:

 

Percorso CFUDestinatariRequisiti
60 CFULaureati
60 CFUITPDiploma fino al 31 dicembre 2024. Dal 1° gennaio 2025: laurea
60 CFUStudenti in corsi di studio per insegnantiAcquisizione di almeno 180 CFU

 

Le attività formative

Parlando dei percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi, ci sono molti aspetti chiave da esaminare attentamente. Tra questi, spiccano le molteplici attività formative che svolgono un ruolo fondamentale nella strutturazione dei suddetti percorsi

Queste attività sono strettamente legate alle indicazioni ministeriali emanate dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. Le linee guida pertinenti si possono trovare nel già citato Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 agosto 2023.

Attività formativeCFU/CFA
Discipline di area pedagogica10
Tirocinio diretto e indiretto20
Formazione inclusiva delle persone con BES3
Disciplina di area linguistico-digitale3
Disciplina psico-socio-antropologiche4
Metodologie didattiche: introduzione ai modelli di mediazione didattica per la secondaria2
Didattiche delle discipline e metodologie delle discipline di riferimento (delle classi di concorso)16
Discipline relative all’acquisizione di competenze nell’ambito della legislazione scolastica2

 

L’Università per Stranieri di Siena e i 60 CFU

Il 4 agosto 2023 è stato un punto di svolta nell’istruzione, grazie al nuovo DPCM. Lo stesso ha tracciato nuove direzioni per la trasformazione del sistema educativo nella scuola secondaria di I e II grado.

Tutto ciò è in linea con quanto definito dalla Legge 79 del 2022. Siffatti percorsi innovativi, completi di 60 CFU, includono esperienze pratiche direttamente nelle istituzioni scolastiche.

È previsto che questi cambiamenti prendano vita nel prossimo anno accademico, a partire dal 2023-24. L’Università per Stranieri di Siena è una delle istituzioni che adotterà questo innovativo approccio nella formazione dei docenti.

Tuttavia, l’implementazione dei percorsi abilitanti 60 CFU Unistrasi dipende dall’approvazione del Ministero dell’Istruzione e del Merito. 

Nel frattempo, l’università ha già creato una pagina web dedicata per fornire dettagli aggiuntivi ai potenziali candidati.

Il suddetto strumento mira a preparare gli aspiranti insegnanti in modo approfondito per le sfide che li aspettano. Tutto ciò in attesa dell’approvazione ministeriale che consentirà l’avvio del progetto.


SCARICA il PDF del DPCM 60 CFU (Gazzetta Ufficiale n. 224 del 25 settembre 2023)

 

Articoli Correlati

Inglese

Il corso di inglese online

Corso di inglese online per docenti L’importanza del corso di inglese online cresce in vista dell’avvicinarsi delle selezioni per il reclutamento del personale docente. Lo

Leggi Tutto »
Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi