Mondo Scuola News

Il Concorso straordinario non è abilitante: il perché

Il Concorso straordinario ter non è abilitante

Condividi L'articolo

Il Concorso straordinario ter non è abilitante

Forte entusiasmo nel mondo della scuola dopo l’uscita del bando, ma ricordiamo che il Concorso straordinario non è abilitante. Facciamo riferimento, in particolare, alla scuola secondaria di primo e secondo grado.

In merito, è con grande enfasi che il Ministero dell’Istruzione ha dato il via al Concorso straordinario ter 2023 per la scuola secondaria. Attraverso il bando Ddg n.2575, rilasciato il 6 dicembre 2023. 

Questa è un’occasione d’oro per tutti gli aspiranti docenti. Il termine ultimo per presentare la domanda è fissato per il 9 gennaio 2024, alle ore 23:59. Il processo di candidatura avviene tramite il Portale Unico del Reclutamento, raggiungibile al sito www.inpa.gov.it: ecco la GUIDA alla compilazione.

Requisiti di Partecipazione per la Scuola Secondaria

I requisiti d’accesso per la partecipazione al Concorso sono:   

  • 3 anni di servizio (di cui uno specifico nella classe di concorso per cui ci si candida) negli ultimi 5 anni presso le scuole statali;
  • oppure 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022.

 

Ai candidati, ancora, sarà richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli:

Per la Scuola dell’Infanzia e Primaria:

  • laurea abilitante in Scienze della formazione primaria;
  • diploma di abilitazione magistrale o diploma sperimentale a indirizzo linguistico (conseguito entro il 2001/2002).
  • titolo di specializzazione sul sostegno.

 

Per la Scuola Secondaria di primo e secondo grado:

  • laurea di accesso alla classe di concorso;
  • oppure il titolo di specializzazione (anche con riserva in attesa di riconoscimento) per i posti di sostegno. 

 

Struttura del Concorso

Il concorso si articola in tre fasi: una prova scritta, una prova orale e la successiva valutazione dei titoli. La graduatoria di merito seleziona un numero di vincitori equivalente ai posti disponibili per ciascuna CdC nella regione di riferimento.

In caso di posti non coperti, è previsto uno scorrimento. Le assunzioni sono programmate per il 2024/25. Gli insegnanti con abilitazione saranno assunti direttamente a tempo indeterminato.

Coloro che partecipano con il titolo di accesso “24 CFU” o “tre anni di servizio”, invece, avranno un contratto a tempo determinato. Sarà necessario completare la formazione e acquisire l’abilitazione secondo le disposizioni del DPCM del 4 agosto 2023.

I Percorsi Abilitanti

Dunque il Concorso straordinario non è abilitante, per cui i vincitori dovranno seguire dei percorsi atti a ciò offerti dalle Università. Ne esistono diversi

  • 60 CFU essenziali da inizio 2025, poiché, da quel momento, l’abilitazione sarà requisito d’accesso imprescindibile per partecipare ai concorsi;
  • 30 CFU: destinati a docenti già abilitati o specializzati in un’altra classe di concorso o grado di istruzione;
  • 30 CFU, riservati a docenti con 3 anni di servizio nelle scuole statali o paritarie, di cui almeno 1 nella specifica cdc, e a coloro che hanno superato la prova del concorso “straordinario bis”;
  • 30 CFU, per i neolaureati o per coloro che non hanno ottenuto i 24 CFU entro il 31 ottobre 2022 (validi per l’accesso ai concorsi fino alla fine del 2024), con ulteriori crediti da integrare in caso di vittoria in un concorso;
  • 30 o 36 CFU, per coloro che si candidano ai concorsi senza essere già abilitati. 

 

Nell’ultimo caso, sono previste tre ulteriori tipologie di percorsi post-concorso: 

  • da 30 CFU per chi si candida con il titolo di accesso + 3 anni di servizio negli ultimi 5 anni nella scuola statale, di cui almeno 1 nella specifica cdc per la quale si partecipa;
  • da 30 CFU per chi prende parte al concorso con solo 30 CFU;
  • da 36 CFU per chi si candida con il titolo di accesso + 24 CFU, ottenuti entro il 31 ottobre 2022.

 

Preparati al meglio per il Concorso straordinario ter 2023! Clicca ora sul link sottostante del Corso di preparazione e raggiungi il tuo obiettivo di diventare docente nella scuola italiana.

CORSO DI PREPARAZIONE CONCORSO STRAORDINARIO TER 2023

Bando Concorso Straordinario ter 2023 scuola primaria

Bando Concorso Straordinario ter 2023 scuola secondaria

DECRETO 3 agosto 2023 Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale N. 211 del 09.09.2023

PROGRAMMA CONCORSO STRAORDINARIO TER 2023 – SCUOLE SECONDARIE

TABELLE POSTI E CLASSI DI CONCORSO

Allegato A del decreto ministeriale n. 205 del 26 ottobre 2023

Allegato A del decreto ministeriale n. 206 del 26 ottobre 2023

Avviso Pubblico MIM per la fornitura dei quesiti della prova scritta

GUIDA COMPILAZIONE DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi