Mondo Scuola News

Il Concorso straordinario ter prove

Il Concorso straordinario ter prove

Condividi L'articolo

Il Concorso straordinario ter proveL’inizio delle prove d’esame relative al Concorso straordinario ter 2023 è previsto tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo. I relativi bandi, invece, sono stati pubblicati lo scorso 11 dicembre: sia per quanto concerne la scuola dell’Infanzia e Primaria che per quanto riguarda la scuola Secondaria di primo e secondo grado.

 

I candidati interessati possono presentare la loro candidatura esclusivamente online fino alle 23:59 del 9 gennaio 2024.

 

Per assistenza nella compilazione dell’istanza, si rimanda a questa puntuale Guida completa.

 

Il concorso prevede lo svolgimento di due fasi: una prova scritta e una orale. Durante il periodo di attuazione del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), infatti, non sarà richiesto il superamento di una prova preselettiva.

 

A seguito del DPCM del 15 dicembre 2023, il numero di posti disponibili per il concorso è stato incrementato di 14.438 unità, raggiungendo un totale di 44.654 posti.

 

Da sottolineare che la partecipazione a questo concorso non conferisce l’abilitazione all’insegnamento né prevede la formazione di una graduatoria di idoneità.

 

I requisiti d’accesso del Concorso Straordinario 2023

Per poter partecipare alla procedura concorsuale, i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

 

  • anni di servizio negli ultimi 5 anni nelle scuole statali (di cui almeno uno specifico nella classe di concorso per cui si partecipa);

 

  • oppure 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022.

 

 

Inoltre, gli stessi dovranno aver conseguito anche uno dei seguenti titoli: 

 

Scuola dell’Infanzia e Primaria:

 

  • laurea abilitante in Scienze della formazione primaria;

 

  • diploma di abilitazione magistrale o diploma sperimentale a indirizzo linguistico (conseguito entro il 2001/2002).

 

  • titolo di specializzazione sul sostegno (anche con riserva in attesa di riconoscimento).

 

 

Scuola Secondaria di primo e secondo grado:

 

  • laurea di accesso alla classe di concorso;

 

 

  • oppure il titolo di specializzazione per i posti di sostegno (anche con riserva in attesa di riconoscimento). 

 

 

Concorso straordinario ter prove: la struttura della prova scritta e orale

Per riuscire ad ottenere una delle 44.654 cattedre disponibili, gli aspiranti docenti che parteciperanno al Concorso straordinario 2023 dovranno affrontare due sole prove d’esame: una scritta e una orale. 

 

La prova scritta

Durante la prova scritta (computer based), della durata complessiva di 100 minuti, ai candidati verranno proposti 50 quesiti così suddivisi:

 

  • 10 quesiti di natura pedagogica;

 

  • 15 quesiti di ambito psicopedagogico, compresi gli aspetti legati all’inclusione;

 

  • 15 quesiti di natura didattica-metodologica, con particolare attenzione alla valutazione.

 

  • 5 quesiti riguardanti la competenza linguistica (inglese di livello B2);

 

  • 5 quesiti sulle competenze digitali.

 

 

Ciascun quesito sarà presentato in modo casuale ai candidati e sarà seguito da quattro possibili risposte, di cui soltanto una sarà corretta.

 

La prova orale

Per quanto concerne, invece, la prova orale la stessa è strutturata in maniera diversa a seconda che si partecipi alla procedura concorsuale per i posti comuni o per i posti di sostegno.

 

Posti comuni:

Per i posti comuni, la valutazione sarà focalizzata sulle competenze e le conoscenze specifiche del candidato relative alla materia della classe di concorso.

 

Questo esame rappresenterà anche un momento per valutare le abilità didattiche generali del candidato. Inclusa la capacità di pianificare attività educative efficaci, facendo uso di tecnologie e dispositivi elettronici multimediali.

 

Inoltre, durante la prova orale sarà prevista anche la conduzione di una lezione simulata.

 

Posti di sostegno:

Nell’ambito dei posti di sostegno, la prova orale mira a valutare l’efficacia del candidato nelle attività di assistenza agli studenti con disabilità. Questa parte del concorso si concentra sull’abilità di creare ambienti educativi che favoriscano l’inclusione e sulla capacità di progettare didattica e programmi studi adattati alle diverse esigenze e tipologie di disabilità.

 

Come per i posti comuni, anche in questo caso la prova orale includerà un test didattico specifico, che consisterà nella realizzazione di una lezione simulata.

 

 

Preparati al meglio per il Concorso straordinario ter 2023! Clicca ora sul link del Corso di preparazione e raggiungi il tuo obiettivo di diventare docente nella scuola italiana.

 

CORSO DI PREPARAZIONE CONCORSO STRAORDINARIO TER 2023

 

Bando Concorso Straordinario ter 2023 scuola primaria

Bando Concorso Straordinario ter 2023 scuola secondaria

 

FAQ MINISTERO SECONDARIA

FAQ MINISTERO INFANZIA E PRIMARIA

Articoli Correlati

Inglese

Il corso di inglese online

Corso di inglese online per docenti L’importanza del corso di inglese online cresce in vista dell’avvicinarsi delle selezioni per il reclutamento del personale docente. Lo

Leggi Tutto »
Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi