Mondo Scuola News

Al via il confronto politico sul nuovo Regolamento GPS 2024

Al via il confronto politico sul nuovo Regolamento GPS 2024_

Condividi L'articolo

Al via il confronto politico sul nuovo Regolamento GPS 2024Si terrà domani l’atteso confronto politico sul nuovo Regolamento GPS 2024 tra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e le organizzazioni sindacali, richiesto a gran voce dopo l’informativa sindacale del 24 ottobre.

 

In quella sede, la Direzione Generale del Personale ha informato i sindacati che il regolamento relativo alla formazione delle Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) ha subito delle modifiche rispetto alla bozza discussa in febbraio 2022. E che è stato nuovamente inoltrato al Consiglio di Stato per acquisire il necessario parere, conformemente alla procedura legislativa.

 

Nonostante ciò, i sindacati hanno espresso grande insoddisfazione per il documento proposto, rilevando una mancanza di cambiamenti significativi rispetto alla precedente bozza. Che aveva già suscitato perplessità e osservazioni critiche da parte del Consiglio di Stato.

 

Al via il confronto politico sul nuovo Regolamento GPS 2024

Le rappresentanze sindacali hanno espresso riserve circa il Regolamento GPS per l’anno 2024, che non presenta, di fatto, variazioni sostanziali rispetto al progetto del 2022.. 

 

Tale situazione ha spinto Gianna Fracassi (FLC CGIL), Ivana Barbacci (CISL SCUOLA), Giuseppe D’Aprile (UIL Scuola RUA), Elvira Serafini (SNALS CONFSAL), Rino Di Meglio (GILDA-UNAMS) e Marcello Pacifico (ANIEF) a inoltrare una richiesta comune per la convocazione di un incontro politico incentrato proprio sul nuovo Regolamento GPS 2024.

 

Il confronto andrà in scena domani 8 novembre, con all’ordine del giorno diverse proposte e possibili emendamenti.

 

Un punto focalizzato dal dibattito sindacale riguarda la possibilità di ricorrere ad un’ordinanza ministeriale per l’aggiornamento GPS del 2024, a causa della carenza di tempo per una revisione completa del testo attuale. I sindacati sostengono che questa opzione garantirebbe tempi definiti, al contrario del regolamento vigente, il cui percorso di approvazione rimane incerto.

 

Il nuovo Regolamento GPS propone tra le modifiche di spicco:

 

  • aggiornamento GPS con una durata di validità estesa a tre anni;

 

  • soppressione della seconda fascia per la Scuola dell’Infanzia e Primaria.

 

 

Nuovo Regolamento GPS 2024

La necessità di formulare un regolamento stabile per le Graduatorie Provinciali Supplenze (GPS) emerge dalla natura temporanea delle precedenti ordinanze ministeriali. Emanate in via d’emergenza in accordo con il decreto-legge n. 22 dell’8 aprile 2020, come soluzioni ad interim in attesa di una normativa definitiva.

 

Per riepilogare:

 

  • l’ordinanza ministeriale n. 60/2020 ha regolamentato l’aggiornamento delle GPS per il periodo 2020/2022;

 

  • successivamente, l’ordinanza ministeriale n. 112/2022 ha definito l’aggiornamento per il biennio 2022/2024.

 

La formalizzazione del Decreto del Presidente della Repubblica (DPR) concernente il Regolamento potrebbe, tuttavia, non allinearsi con le scadenze previste per il rinnovo delle GPS. Lasciando aperta la prospettiva di estendere l’applicabilità dell’ordinanza ministeriale n. 112 del 6 maggio 2022.

 

Di fronte a tale circostanza, l’Amministrazione e i sindacati valutano la possibilità di procedere con un’ordinanza ministeriale che regoli l’imminente aggiornamento delle GPS. Prolungando l’efficacia dell’ordinanza in essere o promulgando un nuovo decreto, in attesa dell’approvazione definitiva del nuovo regolamento ministeriale.

 

Aumentare il punteggio nelle Graduatorie GPS

Le Graduatorie provinciali per le supplenze rappresentano lo strumento adottato dagli Uffici Scolastici Provinciali (USP) per attribuire incarichi temporanei di supplenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado.

 

Aspirare a una posizione privilegiata nelle Graduatorie GPS è cruciale per chi punta all’insegnamento. Ciò è dovuto al fatto che una buona collocazione può aumentare le possibilità di ricevere un incarico come supplente.

 

Tuttavia, per raggiungere questo importante risultato è necessario mettere in campo specifiche strategie formative finalizzate ad aumentare il proprio punteggio attraverso il conseguimento di titoli:

 

  • Master (1 punto); 

 

  • Master italiano L2 (3 punti);

 

  • Corsi di Perfezionamento (1 punto);

 

  • Certificazioni Informatiche (0,5 punti fino ad un massimo di 2 punti);

 

  • Certificazioni Linguistiche (fino a 6 punti).

 

Da precisare, tuttavia, che il Corso di Perfezionamento Clil – che da solo vale 1 punto – abbinato ad una Certificazione linguistica, permette di ottenere ben 3 punti

 

Ovvero:

 

  • B2 (3 punti) + CLIL (3 punti) = 6 punti;

 

  • C1 (4 punti) + CLIL (3 punti) = 7 punti;

 

  • C2 (6 punti) + CLIL (3 punti) = 9 punti.

 

I punteggi citati provengono dalle tabelle di valutazione dei titoli annessi all’ordinanza ministeriale n.112 del 6 maggio 2022. Gli stessi potrebbero, pertanto, subire modifiche in relazione alle aggiornate disposizioni del regolamento GPS 2024.

 

 

Desideri migliorare la tua posizione nelle Graduatorie Provinciali per le Supplenze? Scopri come le Certificazioni informatiche e linguistiche e i Master possono fare la differenza. 

CLICCA QUI PER APPROFONDIRE!

Articoli Correlati

Ecco come
Vincere il concorso Docenti
Ultime ore

La Promo scade tra:

Ore
Minuti
Secondi